Consigli per i turisti: per fare crescere l’economia grazie alla reciprocità turistica

Italia e Albania, come ha ricordato il nostro Ambasciatore Fabrizio Bucci in più occasioni, sono due realtà sempre più omogenee e non divisibili dal punto di vista della comune vocazione al made in Italy e alla valorizzazione di luoghi e prodotti molto affini tra di loro. Le Banche d’Italia augurano un sereno periodo di agosto ai propri lettori, con la promessa di tornare, a partire dai primi di settembre, a spronare le istituzioni e gli operatori economici e finanziari, nonché i candidati leader politici, affinché l’area vasta di cooperazione adriatica sia una realtà concreta ed effettiva quale che sia il governo successivo a quello di Mario Draghi che avrà il compito di traghettare il Paese sino alla fine di ottobre.

Continua a leggere “Consigli per i turisti: per fare crescere l’economia grazie alla reciprocità turistica”

Camera (di Commercio) con vista sui Balcani aperti

La presidente dell’Unione camerale albanese, Ines Mucostepa, ha partecipato con successo alle più recenti riunioni di Open Balkans celebrate in Tirana con le delegazioni di Serbia e Macedonia del Nord. Camera (di commercio) con vista sui Balcani aperti. La presidente e brillante manager Ines Mucostepa, una eccellente formazione giuridica ed economica in Italia messa a frutto al vertice dell’Unione delle CCIAA del Paese delle Aquile, ha preso parte con successo alle più recenti riunioni che si sono celebrate in Tirana nell’ambito dell’iniziativa Open Balkans, dove i governi di Albania, Serbia e Macedonia del Nord hanno sottoscritto accordi volti a ridurre e a rendere irrilevanti le barriere doganali e le limitazioni al riconoscimento reciproco dei titoli scolastici e professionali fra i tre Paesi.

Continua a leggere “Camera (di Commercio) con vista sui Balcani aperti”

Elezioni politiche: comunque vada deciderà la Bce

La pace fiscale rimane un passaggio ineludibile per favorire l’emersione dell’intera base economica, reddituale e patrimoniale, e per riattivare un patto leale con l’erario valevole per il futuro. Ma essa porterà in dote al massimo 70 miliardi e non subito nei primi 12 mesi di legislatura. Per questo i reali margini di manovra saranno in capo alla Eurotower di Francoforte e alle garanzie che Lagarde sarà in grado di concedere ai nostri buoni del tesoro poliennali.

Continua a leggere “Elezioni politiche: comunque vada deciderà la Bce”

La Fed ha provveduto ad alzare il tasso sui fondi federali di 75 punti base

Malgrado l’annunciata frenata della spesa e della produzione la Fed ha provveduto ad alzare il tasso sui fondi federali di 75 punti base, rispettando le previsioni degli addetti ai lavori. Il nuovo range è 2,25-2,5%, deliberato con voto unanime. Nessuna reazione turbata sui mercati, che avevano anticipato la decisione. “I recenti indicatori di spesa e produzione si sono mitigati. Malgrado ciò, negli ultimi tempi l’aumento dei posti di lavoro è stato consistente e il tasso di disoccupazione è rimasto basso, si legge nel comunicato del Fomc, “l’inflazione rimane alta, a causa degli squilibri della domanda e dell’offerta legati alla pandemia, all’aumento dei prezzi dei prodotti alimentari e dell’energia e a pressioni più ampie sui prezzi”.

Continua a leggere “La Fed ha provveduto ad alzare il tasso sui fondi federali di 75 punti base”

Accordo per la cessione del 49% in CNP Vita Assicura S.p.A. e per incrementare la partecipazione in CNP UniCredit Vita S.p.A. al 45,3%

UniCredit ha sottoscritto un contratto di compravendita di azioni avente ad oggetto la cessione della propria partecipazione complessiva a CNP Assurances, pari al 49% del capitale sociale, detenuta in CNP Vita Assicura S.p.A. (già Aviva S.p.A.), società assicurativa italiana, per un prezzo pari a 500 milioni di euro.

Continua a leggere “Accordo per la cessione del 49% in CNP Vita Assicura S.p.A. e per incrementare la partecipazione in CNP UniCredit Vita S.p.A. al 45,3%”

La lotta all’inflazione non è sinonimo di recessione: linea dura della Fed

Jerome Powell conferma il proprio orientamento contro il rincaro dei prezzi: un tasso di carovita al 2 per cento è il nostro orizzonte. La Federal reserve ha deciso di aumentare il costo del denaro di 3 quarti di punti base. La deliberazione è stata assunta dal Governatore di Washington, Jerome Powell, con l’obiettivo di contrastare una spirale dei prezzi considerata non più controllabile con gli strumenti ordinari a disposizione di una banca centrale.

Continua a leggere “La lotta all’inflazione non è sinonimo di recessione: linea dura della Fed”

“L’educazione è il cibo di ogni società ed economia”. Bajram Begaj elogiato dalla Comunità internazionale

Al nuovo Presidente della Repubblica d’Albania le congratulazioni del Banchiere internazionale Beppe Ghisolfi: l’integrazione europea e atlantica è già un dato di fatto. Auguri da Manuale. Bajram Begaj ha prestato domenica scorsa il proprio solenne giuramento come nuovo Presidente della Repubblica d’Albania, offrendo un punto di riferimento di stabilità e di continuità altresì alla vicina Italia. Il capo dello Stato del Paese delle Aquile, che ha giurato di fronte al plenum del Parlamento nazionale e dei Diplomatici, nonché del Consiglio dei ministri di Edi Rama, ha posto una specifica ed espressa attenzione al capitolo dell’istruzione e dell’educazione come valori da applicare all’economia e alla società.

Continua a leggere ““L’educazione è il cibo di ogni società ed economia”. Bajram Begaj elogiato dalla Comunità internazionale”

Banco BPM a fianco di U-POWER GROUP: finanziamento da 10 milioni di euro per la crescita e l’internazionalizzazione

Banco BPM ha perfezionato un finanziamento da 10 milioni di euro finalizzato a nuovi investimenti per la crescita e l’internazionalizzazione a favore di U-Power Group Spa, leader a livello internazionale nella produzione e nel commercio di calzature e abbigliamento da lavoro. Il finanziamento, con scadenza a 60 mesi, è finalizzato a sostenere la società nel medio periodo e, come ricordato, a sostenerne il processo di internazionalizzazione.

Continua a leggere “Banco BPM a fianco di U-POWER GROUP: finanziamento da 10 milioni di euro per la crescita e l’internazionalizzazione”

Draghi lascia in dote aiuti anti crisi e Legge di Stabilità

Esattamente tutto sta andando come avevamo previsto: il prossimo Governo, quale che sia il suo colore politico, dovrà fare i conti con Draghi, il quale ha già comunicato che non vi saranno pause estive e che, in nome degli affari correnti e di quelli non rinviabili, i provvedimenti in fase di esame, discussione e conversione dovranno essere tutti condotti a buon fine, cioè ad approvazione. A dimostrazione di ciò, rileva quanto sta accadendo sul decreto cosiddetto Aiuti: le economie di spesa conseguite a livello ministeriale hanno accertato una plusvalenza di oltre 14 miliardi di euro, che saranno utilizzati – senza creare nuovo deficit né quindi nuovo debito – per integrare gli interventi a favore di famiglie e imprese contro i rincari delle bollette e dei prezzi al dettaglio e al consumo. Continua a leggere “Draghi lascia in dote aiuti anti crisi e Legge di Stabilità”