Beppe Ghisolfi conquista il Pubblico della 7 sugli effetti economici reali delle sanzioni occidentali

Il Professor Beppe Ghisolfi è intervenuto oggi alle ore 12 con brillantezza e prestigio sulle questioni di economia italiana e internazionale sulle frequenze della 7, ospite di Myrta Merlino all’Aria che tira, con una serie di riflessioni dedicate all’impatto effettivo delle sanzioni occidentali nei confronti dell’economia russa e alle conseguenze della rivalutazione del rublo di Mosca sui mercati valutari.

Continua a leggere “Beppe Ghisolfi conquista il Pubblico della 7 sugli effetti economici reali delle sanzioni occidentali”

Che aria tira in economia? La parola a Beppe Ghisolfi oggi alle 12 sulla 7 da Myrta Merlino

Il Banchiere scrittore torna ospite opinionista nel popolare programma di approfondimento politico, economico e sociale. Tra guerra in senso bellico, e guerra in senso valutario e inflazionistico, che aria tira in Italia e in Europa? A rispondere sarà il Banchiere scrittore Beppe Ghisolfi, che torna ospite opinionista nel programma della 7 delle ore 12 condotto con crescente seguito di pubblico da Myrta Merlino.

Continua a leggere “Che aria tira in economia? La parola a Beppe Ghisolfi oggi alle 12 sulla 7 da Myrta Merlino”

Rama e Balluku: la guerra in Ucraina è come la pandemia da covid, pronto un piano per difendere i consumatori energetici

Il primo ministro e la ministra delle infrastrutture: abbiamo superato le emergenze da terremoto e da coronavirus, vinceremo anche questa. La guerra scatenata dall’aggressione russa contro l’Ucraina può essere parificata alla pandemia da covid, ha sviluppi non prevedibili ed esiti nell’immediato incerti, ma ne usciremo a testa alta così come dalle conseguenze drammatiche del terremoto del 2019 e dal coronavirus del 2020. Il primo ministro Edi Rama e la ministra con delega alle infrastrutture, Belinda Balluku, hanno convocato una conferenza stampa per aggiornare gli scenari presenti e prossimi futuri di quella che i due alti esponenti del governo hanno definito una “guerra nella guerra”, quella dei prezzi all’ingrosso dei combustibili e dell’energia e delle conseguenti bollette e tariffe a carico di famiglie, imprese, pendolari e trasportatori.

Continua a leggere “Rama e Balluku: la guerra in Ucraina è come la pandemia da covid, pronto un piano per difendere i consumatori energetici”

Ghisolfi all’Arena di Giletti: l’Abc della finanza e dell’energia per vincere la guerra delle bollette

Se per uscire dalla tragedia della guerra il ruolo di pressione economica e diplomatica dell’Occidente e dell’Europa rimane essenziale, c’è un’altra guerra, quella delle bollette del gas e della luce, che possiamo vincere fin da ora attraverso l’ABC della finanza e dell’energia. Anzi, attraverso l’Abbecedario di queste due grandezze che, come ha ribadito e riaffermato il Banchiere internazionale e scrittore Beppe Ghisolfi domenica sera sulla 7 all’Arena di Massimo Giletti, formano oramai un unico fenomeno economico.

Continua a leggere “Ghisolfi all’Arena di Giletti: l’Abc della finanza e dell’energia per vincere la guerra delle bollette”

Russia declassata a livello speculativo dalle Agenzie di rating: i titoli sovrani emessi in rubli non staccano le cedole e vanno verso il default internazionale

La madre di tutte le sanzioni, ossia lo SWIFT – cinque lettere decisive delle quali il Banchiere scrittore Beppe Ghisolfi ci parlerà con la consueta chiarezza domenica sera in TV sulla 7 da Massimo Giletti – sta producendo i propri effetti immediati, terremotando il mercato finanziario russo e recidendo con forza i suoi collegamenti internazionali. Le principali agenzie di rating, il cui periodico giudizio conferisce una patente di credibilità su scala globale alle Istituzioni sovrane che lo ricevono, hanno infatti disposto il declassamento della Russia e della solvibilità del suo debito al livello speculativo più basso, ora definito “spazzatura” secondo il gergo degli analisti che si occupano di stilare i relativi indici di affidabilità e di convenienza all’acquisto dei titoli di quei soggetti emittenti.

Tira aria di euro: Beppe Ghisolfi sulla 7 per il compleanno della moneta unica

Il Banchiere internazionale e scrittore ospite opinionista è intervenuto nel seguito programma del mezzogiorno della TV di Urbano Cairo, condotto da Francesco Magnani. A maggiore ragione in forza delle spirali speculative e inflazionistiche mondiali in atto sulle materie prime energetiche, l’adesione alla valuta dell’Unione Europea si conferma una necessità che è compito della politica rafforzare sostenendo l’economia produttiva e sociale e il lavoro grazie ai rilevanti risparmi di spesa dovuti ai minori interessi sul debito pubblico.

Continua a leggere “Tira aria di euro: Beppe Ghisolfi sulla 7 per il compleanno della moneta unica”

Vent’anni dall’entrata in circolazione della moneta unica: Beppe Ghisolfi incanta il pubblico di “l’Aria che Tira” spiegando l’euro

Oggi alle ore 12.00, su La7 nel programma “L’Aria che Tira” condotto dal giornalista Francesco Magnani, il professore Beppe Ghisolfi ha fatto una vera e propria lezione sull’euro dando delucidazioni tecniche molto importanti. Nel successivo articolo troverete informazioni dettagliate sulla interessante trasmissione televisiva. La moneta unica è essenziale in questo periodo storico. Il vice presidente delle Casse di Risparmio europee con una dialettica semplice, ma allo stesso tempo efficace, ha incantato i partecipanti del programma e i telespettatori del famoso programma di La7.

Continua a leggere “Vent’anni dall’entrata in circolazione della moneta unica: Beppe Ghisolfi incanta il pubblico di “l’Aria che Tira” spiegando l’euro”

Euranniversario: che aria tira? L’opinione di Ghisolfi mercoledì sulla 7

Il banchiere internazionale e scrittore torna sulle frequenze del popolare programma, attualmente condotto da Francesco Magnani, che lo ha visto più volte nel ruolo di ospite opinionista: al centro del dibattito, questa volta, i pro e i contro della moneta unica a vent’anni dalla sua entrata in circolazione. Capodanno 2022, tempo di anniversari e di bilanci a consuntivo: quelli connessi ai primi vent’anni di circolazione dell’Euro in Italia e nei Paesi facenti parte del trattato di Maastricht. Quali gli elementi depongono a favore, e quali altri giocano invece a sfavore della moneta unica nelle sue concrete applicazioni? Le risposte sono più complesse di quanto si possa immaginare a una prima battuta, e per questo si rende anche qui necessaria una corretta informazione sui termini dell’economia e della finanza.

Continua a leggere “Euranniversario: che aria tira? L’opinione di Ghisolfi mercoledì sulla 7”