Puglia e Balcani, un corridoio verdeblu per una crescita felice, partecipata e rinnovabile

Fondamentale conferenza binazionale a Bari con il Presidente di Confindustria Sergio Fontana, l’assessore Alberto Delli Noci e la Ministra d’Albania Milva Ekonomi. Un corridoio verdeblu per una crescita felice, partecipata a livello adriatico vasto e rinnovabile nel senso di sostenibile, continuativa e competitiva. Si tratta del passaggio, divenuto oramai strutturale, che collega l’Italia ai Balcani occidentali grazie allo speciale rapporto che unisce la regione Puglia all’Albania e anche al Montenegro.

Continua a leggere “Puglia e Balcani, un corridoio verdeblu per una crescita felice, partecipata e rinnovabile”

Confindustria, un’assemblea per dare energia agli investimenti italiani in Albania, con la benedizione del premier Rama

In data 24 maggio, alla riunione plenaria della principale associazione di categoria, espressione del sistema Italia nei Balcani occidentali, interverranno il Primo Ministro e la titolare del Dicastero delle Infrastrutture, Belinda Balluku. Un’assemblea per imprimere energia, in senso non soltanto metaforico e figurativo, agli investimenti italiani in Albania: i quali possono svolgere una funzione ancora più decisiva, a vantaggio di entrambi i nostri Paesi, nel mutato scenario internazionale che impone interventi orientati alla crescita dei livelli di autosufficienza e di indipendenza nelle fonti di produzione e approvvigionamento elettrico e combustibile.

Continua a leggere “Confindustria, un’assemblea per dare energia agli investimenti italiani in Albania, con la benedizione del premier Rama”

Ettore Rosato in missione a Tirana: “Basta perdere tempo, i Balcani occidentali siano integrati nella Ue”. Il premier Rama: “L’Europa rappresenta il nostro solo piano A, B E C”

Il vicepresidente della Camera dei Deputati è intervenuto alla Conferenza promossa dall’Iniziativa Adriatico Ionica e dal Parlamento della Repubblica d’Albania che detiene la presidenza di turno di tale coordinamento intergovernativo, interparlamentare e diplomatico. “L’Europa, come continente e come entità Istituzionale, ha sempre dimostrato capacità di resilienza e unitarietà ogni volta che si è presentata una grave sfida, dallo shock pandemico sanitario all’attuale tragedia della guerra in Ucraina. Questa capacità si deve evidenziare anche ora per quello che riguarda l’accelerazione del percorso volto a integrare nella UE le Nazioni dei Balcani occidentali”.

Continua a leggere “Ettore Rosato in missione a Tirana: “Basta perdere tempo, i Balcani occidentali siano integrati nella Ue”. Il premier Rama: “L’Europa rappresenta il nostro solo piano A, B E C””

Il mea culpa della Ue: abbiamo trascurato i Balcani occidentali, la loro integrazione è garanzia di pace per tutti

La Ministra tedesca Annalena Baerbock in missione in Kosovo e in Serbia ha sottolineato la necessità di accelerare il percorso di avvicinamento all’Unione Europea. Sui Balcani occidentali l’Unione Europea recita finalmente il mea culpa: la circostanza di avere troppo trascurato questa macroregione nel cuore del vecchio continente sta evidenziando tutti i propri fattori di rischio per la stessa stabilità della UE. Questo è quanto in sostanza è stato dichiarato dalla Ministra degli affari esteri della Germania – azionista forte della commissione di Bruxelles – in missione in Kosovo e in Serbia dove ha incontrato il primo ministro Albin Kurti e rispettivamente, il presidente della Repubblica Aleksandr Vucic.

Continua a leggere “Il mea culpa della Ue: abbiamo trascurato i Balcani occidentali, la loro integrazione è garanzia di pace per tutti”

Emergenza carburanti nei Balcani occidentali: la protesta infiamma il dibattito politico, le ricette in campo

Il governo Rama conferma lo scudo del blocco tariffario a difesa dei consumatori elettrici marginali, famiglie e micro e piccole imprese, e da oggi riprenderà il tavolo di lavoro sul rebus benzina: saranno rafforzati i controlli sui prezzi per colpire chi specula sui prezzi delle importazioni di idrocarburi, mentre le opposizioni propongono un nuovo pacchetto fiscale. In Kosovo il premier Kurti, dopo le proteste popolari per le bollette elettriche andate fuori controllo a inizio anno, ha optato per introdurre limiti percentuali ai margini di profitto dei grossisti di carburanti.

Continua a leggere “Emergenza carburanti nei Balcani occidentali: la protesta infiamma il dibattito politico, le ricette in campo”

Tirana-Dubai: l’Albania con la Camera di Commercio guarda e cresce oltre l’Expo

Straordinari sviluppi dell’ente economico associativo guidato dal Presidente Nikolin Jaka in missione negli Emirati Arabi Uniti. La Camera di commercio di Tirana porta l’Albania a guardare e a crescere oltre l’Expo in corso a Dubai e nel quale il Paese delle Aquile ha svolto una funzione preziosa di diplomazia economica a beneficio di tutta l’area albanofona dei Balcani occidentali. Il presidente della Istituzione camerale, Nikolin Jaka, ha infatti svolto una serie di colloqui ufficiali molto concreti con il proprio collega e omologo di Dubai, Sua eccellenza Hamad Buamim, a conclusione dei quali sono state create le premesse per l’attivazione di un ufficio della CCIA di Tirana presso la Camera di commercio della capitale degli Emirati Arabi Uniti.

Continua a leggere “Tirana-Dubai: l’Albania con la Camera di Commercio guarda e cresce oltre l’Expo”

Vincenzo Vitale (Associazione sommelier italo-albanesi): i calici si rialzano grazie ai progetti solidali e alla ulteriore riscoperta del mercato dei Balcani Occidentali

L’emergenza mondiale in atto induce un’accelerazione sul versante dei progetti di solidarietà destinati a coinvolgere attivamente segmenti importanti della nostra economia e creando in tal modo occasioni di sviluppo e di ripartenza attraverso il rafforzamento di filiere sì internazionali ma più orientate a valorizzare rapporti di prossimità tra Nazioni limitrofe e confinanti via terra e via mare.

Rama a Londra per il summit sugli investimenti Bers: pronti progetti strategici su energia e turismo

Il Primo Ministro albanese ha altresì avuto un colloquio con il collega britannico Boris Johnson sulla vicenda della crisi in Ucraina, mentre la Ministra Belinda Balluku ha elencato i prossimi cantieri infrastrutturali finanziati. Albania protagonista di primo piano a Londra con il primo Ministro Edi Rama e una delegazione governativa formata dalle ministre Belinda Balluku (energia e infrastrutture), Delina Ibrahimaj (bilancio) e Frida Krifca (politiche agricole) in occasione del summit convocato dal Premier britannico Boris Johnson e dalla BERS, la banca europea di ricostruzione e sviluppo, per puntualizzare i piani di intervento e sviluppo dell’area dei Balcani occidentali.

Continua a leggere “Rama a Londra per il summit sugli investimenti Bers: pronti progetti strategici su energia e turismo”

Giuseppe Prete: si faccia tutto il possibile per evitare la degenerazione bellica al confine russo-ucraino

Il cancelliere europeo dell’associazione mondiale WOA degli ambasciatori per la Pace e referente per i Balcani occidentali: Albania, Kosovo, Nord Macedonia e Montenegro. Il cavalier Giuseppe Prete, alto dirigente bancario, confida che a prevalere ancora – fino all’ultimo e prima dell’irreparabile – sia la diplomazia condotta sul filo dei negoziati energetici e commerciali che continuano a essere condotti in parallelo alle prove di forza militare.
Secondo il dottor Prete, è necessario favorire e accelerare un cammino che passi dal principio di annessione a quello di integrazione, e l’Europa deve uscire dalla trappola della sindrome dello schiacciamento nel gioco belligerante tra super potenze esterne, mentre potrebbe sviluppare appieno gli strumenti della geopolitica per svolgere un ruolo di ponte e di cerniera nei confronti della Russia e dell’Africa, uscendo dall’angolo cui viene di fatto relegata all’angolo dalle conflittualità in atto tra est e ovest del mondo.

Continua a leggere “Giuseppe Prete: si faccia tutto il possibile per evitare la degenerazione bellica al confine russo-ucraino”

Ambasciatori di pace a Tirana: è stata una missione da manuale

Bilancio assolutamente favorevole al progetto di crescita dell’associazione diplomatica di cui il cavalier Giuseppe Prete è Cancelliere per l’Europa: l’Albania si conferma apripista per tutti i Balcani occidentali per la creazione di una macroregione senza frontiere dialogante al proprio interno e verso l’esterno. Ambasciatori di Pace, missione compiuta. La visita del cavalier Giuseppe Prete a Tirana, Capitale dell’Albania e per l’occasione dei Balcani occidentali nel loro insieme, ha creato le condizioni per una crescita esponenziale del radicamento e della presenza progettuale ed esecutiva della WOA, la World Organization of Ambassadors di cui egli è Cancelliere continentale per l’Europa.

Continua a leggere “Ambasciatori di pace a Tirana: è stata una missione da manuale”