Rama dopo la fumata nera di Bruxelles: “UE vittima di se stessa prima che del veto bulgaro, noi pronti ad aiutarla”

Partiamo da un paradosso: quando si parla di un voto unanime o per acclamazione corale, si utilizza l’espressione comune e popolare di plebiscito bulgaro. A Bruxelles è accaduto esattamente il contrario: dal voto si è passati al veto bulgaro. Ossia la ostinata opposizione di Sofia nei confronti della Repubblica della Macedonia del Nord, con la conseguenza che a venire ostacolato è il percorso di avvicinamento a Bruxelles da parte dell’Albania.

Continua a leggere “Rama dopo la fumata nera di Bruxelles: “UE vittima di se stessa prima che del veto bulgaro, noi pronti ad aiutarla””

Open Balkans spalanca le porte alla crescita dell’agrobusiness

La ministra del governo Rama alle politiche agricole, Frida Krifca, dal summit intergovernativo di Ocrida, in Macedonia, smentisce con la forza della statistica gli allarmismi delle opposizioni: nei primi 4 mesi dell’anno le esportazioni di prodotti rurali, da Tirana verso Belgrado, sono aumentate di quasi il 200 per cento. I Balcani aperti, in tempo di emergenze alimentari internazionali, sono uno strumento formidabile di solidarietà regionale di area vasta nonché un motore di accelerazione del business per il settore primario e per l’industria della trasformazione.

Continua a leggere “Open Balkans spalanca le porte alla crescita dell’agrobusiness”

L’emergenza carburanti rappresenta il primo banco di sfida del progetto Open Balkans

La straordinaria iniziativa di diplomazia commerciale, fortemente voluta dal Premier Edi Rama per unificare in senso doganale e burocratico amministrativo i Paesi dei Balcani occidentali, così da fluidificare gli interscambi commerciali tra gli stessi, potrebbe fornire delle soluzioni effettive al problema del caro prezzi da importazione e dei movimenti speculativi interni sui listini. Potrebbero essere i Balcani aperti, l’innovativo progetto di diplomazia economica e commerciale promosso dal Premier Edi Rama, a chiudere i rubinetti non della benzina ma della speculazione in atto sulla stessa a carico dei consumatori finali.

Continua a leggere “L’emergenza carburanti rappresenta il primo banco di sfida del progetto Open Balkans”