Dl Aiuti, al Senato fiducia al governo: M5S non vota e Draghi va da Mattarella

Oggi pomeriggio al Senato si è votata la fiducia al governo sul Dl Aiuti. Il M5S ha deciso di non votare, aprendo così la crisi di governo. Mandare in tilt la tenuta della maggioranza in questo momento storico per il nostro Paese, dove migliaia di imprese rischiano la chiusura e crescono in modo esponenziale le difficoltà economiche per le famiglie italiane, è nocivo.

Il premier Mario Draghi dopo il voto di fiducia in Senato è andato al Quirinale per incontrare il Capo dello Stato, Sergio Mattarella. Il M5S ha aperto una crisi di governo che può creare diverse problematiche anche sulla borsa, infatti la Borsa di Milano è stata la peggiore d’Europa oggi, scivolando a -2,5%.

L’Italia ha bisogno di una maggioranza di governo che dia serenità ai mercati, all’Ue e all’intero sistema Paese. Io mi auspico che il presidente del Consiglio non rassegni le sue dimissioni e continui il suo operato al governo. Però quello di oggi è sicuramente un premier molto deluso, quindi non escludo un suo passo indietro. Ancora una volta il Capo dello Stato avrà un ruolo chiave. Sul Dl Aiuti al Senato: presenti 212 votanti 211. Voti favorevoli 172 contrari 39 nessun astenuto.

Il direttore responsabile Agrippino Castania

Edizione straordinaria

Immagine: fonte governo italiano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...