Ci siano più aggregazioni tra le banche europee

Maggiori fusioni delle banche del nostro Vecchio Continente potrebbero far alzare i loro livelli di competitività. Le banche fuori l’Europa, soprattutto quelle americane e asiatiche, sono dei mostri colossali e competere con loro è veramente complicato, nonostante le banche europee siano già solide e autorevoli. Ma sarebbe fondamentale rafforzare e migliorare i vari gruppi bancari in una logica continentale per renderli più competitivi in un mercato non solo nazionale, ma bensì internazionale. Perché no magari anche a livelli globali.

Per tal ragione ho apprezzato in modo particolare la proposta del rieletto Presidente dell’Associazione Bancaria Italiana, Antonio Patuelli, che suggerisce la fusione delle banche europee, camminando insieme in un percorso di crescita e forza. Ottima la sua proposta, che condivido pienamente. Per il numero uno ABI
i processi di consolidamento delle realtà bancarie devono svilupparsi anche internazionalmente, soprattutto in Europa, per favorire la crescita di soggetti bancari che abbiano dimensioni competitive con i giganti americani e asiatici.

Il presidente Patuelli ha sottolineato anche un punto molto importante: nel nostro Paese le fusioni bancarie si sono realizzate in un quadro di costante forte concorrenza. In proporzione alle popolazioni, si sono realizzate più aggregazioni bancarie in Italia che negli altri Paesi europei. L’unione fa la forza, questa regola vale anche per il settore bancario, cuore pulsante di ogni Paese del mondo. Le banche sono una grande tutela per famiglie e imprese, più solide e competitive sono e più li tutelano nelle loro esigenze.

Il direttore responsabile Agrippino Castania

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...