Il mea culpa della Ue: abbiamo trascurato i Balcani occidentali, la loro integrazione è garanzia di pace per tutti

La Ministra tedesca Annalena Baerbock in missione in Kosovo e in Serbia ha sottolineato la necessità di accelerare il percorso di avvicinamento all’Unione Europea. Sui Balcani occidentali l’Unione Europea recita finalmente il mea culpa: la circostanza di avere troppo trascurato questa macroregione nel cuore del vecchio continente sta evidenziando tutti i propri fattori di rischio per la stessa stabilità della UE. Questo è quanto in sostanza è stato dichiarato dalla Ministra degli affari esteri della Germania – azionista forte della commissione di Bruxelles – in missione in Kosovo e in Serbia dove ha incontrato il primo ministro Albin Kurti e rispettivamente, il presidente della Repubblica Aleksandr Vucic.

Copertina del nuovo bellissimo libro di Beppe Ghisolfi

L’esponente del governo di Berlino guidato dal socialdemocratico Olaf Scholz succeduto ad Angela Merkel, ha sottolineato l’importanza di favorire la venuta meno del contesto che vede la complessiva regione balcanica frazionata in sfere di influenza dall’esterno, il che pone serie ipoteche di livello continentale in scenari di emergenza bellica ed energetica come gli attuali.

La redazione delle Banche d’Italia si congratula con il collega e brillante vignettista Danilo Paparelli per lo splendido ritratto dedicato al Banchiere scrittore Beppe Ghisolfi e al nuovo best seller Abbecedario da questi redatto. In tempi in cui grandi e gravi emergenze globali ci richiamano alla realtà, e alla necessità di una sempre maggiore e costante educazione finanziaria diffusa, la grande letteratura fiabesca e umoristica ci offre i migliori strumenti per affrontare da Manuale la vita e l’economia reale.

La Germania sarà quindi portavoce in UE di politiche volte ad accelerare, sul piano delle agevolazioni amministrative e finanziarie, il cammino di avvicinamento e di convergenza del blocco di Paesi in questione: priorità e necessità che in tempi non sospetti era stata sottolineata con forza e lungimiranza dal Premier dell’Albania Edi Rama, non a caso primo promotore del progetto open Balkans.

Annalena Baerbock

La Ministra del governo Scholz ha altresì esortato il presidente Serbo Vucic ad aderire alle sanzioni occidentali contro la Russia e a rafforzare il processo di pacificazione e di riconoscimento del Kosovo.

A.Z

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...