A febbraio EACB, EAPB, EBF ed ESBG hanno co-ospitato il workshop “Access to better technology for Reporting”

Nel mese di febbraio 2022, le quattro associazioni bancarie europee (EACB, EAPB, EBF ed ESBG) hanno co-ospitato il workshop “Access to better technology for (Supervisory) Reporting” che ha riunito l’intero settore bancario europeo, l’Autorità bancaria europea e il comunità internazionale RegTech per scambiare apertamente opinioni e imparare gli uni dagli altri su come le soluzioni RegTech potrebbero aiutare le banche a ridurre i costi di rendicontazione e quali sono gli ostacoli da superare lungo il percorso. 300 partecipanti in tutta Europa hanno partecipato a questo workshop mirato di mezza giornata.

Messaggio promozionale: il nuovo libro di Beppe Ghisolfi è già in vendita

Le presentazioni fornite dal settore bancario hanno chiaramente rivelato le numerose sfide e complessità che il settore deve affrontare da circa 15 anni a causa dell’ondata di requisiti aggiuntivi di segnalazione dei dati alle banche. I dati non sono mai stati così importanti come lo sono ora con le segnalazioni regolamentari che in passato sono passate da un semplice compito amministrativo a un obiettivo strategico in cima all’agenda delle banche e uno strumento di guida, con le autorità di vigilanza che si concentrano sempre più sulla qualità dei dati. La situazione attuale è il risultato di una stratificazione di normative successive, da parte di diverse autorità a livello nazionale e dell’UE, con l’aggiunta di complessità di definizioni diverse e tempi di consegna più brevi che richiedono investimenti sostanziali da parte delle banche in sistemi, processi e personale specializzato. Le banche hanno affrontato molto bene queste sfide, in generale,

Sebbene esistano casi in cui le banche stanno già beneficiando dell’uso della tecnologia da soluzioni interne o creando un’utilità condivisa come risultato di una joint venture o di altre forme di messa in comune di risorse da parte di un certo numero di gruppi bancari in un paese, la discussione ha rivelato che c’è ancora ampio spazio da esplorare e molto lavoro da fare per trarre vantaggio dalla tecnologia su larga scala.

Care Lettrici delle Banche d’Italia, con il simbolo dell’Aquila d’Albania a due teste, simbolo di fratellanza tra Ovest ed Est, e con le ali eccezionalmente dispiegate a mimosa, la Redazione augura buona settimana internazionale della Donna, con il cuore volto all’Ucraina e alle vittime di violenza

Un panel dedicato composto da RegTech con sede in tutta Europa ha confermato che la tecnologia è disponibile o è in fase di sviluppo per supportare le banche con un’ampia gamma di servizi offerti da soluzioni end-to-end a soluzioni mirate. RegTechs ha anche confermato che la complessità è l’aspetto più impegnativo nell’attuale ambiente di reporting, identificando standardizzazione, infrastruttura e automazione come strumenti per ridurre la complessità.

Anche i diversi modi in cui viene effettuata la rendicontazione normativa in Europa aggiungono complessità. La creazione di un ecosistema più funzionale e interconnesso è la chiave per iniziare a muoversi verso una standardizzazione tanto necessaria in cui le RegTech possono svolgere un ruolo chiave. Rispondendo alle domande sollevate dal settore bancario, RegTechs ha sottolineato che la tecnologia dovrebbe essere vista come un’innovazione che potrebbe aiutare le banche a raggiungere oltre la riduzione dei costi del 15-24% come stimato da uno studio EBA lo scorso anno, piuttosto che una scatola nera che porta la propria complessità . Le RegTech stanno anche cercando di rimuovere le barriere promuovendo intensamente i loro servizi per i quali forum come il workshop organizzato dalle associazioni bancarie di categoria sono stati l’ambiente ideale per colmare le lacune tra RegTech e il settore bancario.

Con una prospettiva lungimirante, l’ABE ha fornito una panoramica di come le diverse iniziative lanciate di recente, come il sistema integrato di segnalazione e la strategia della Commissione sui dati di vigilanza, mirano a plasmare il futuro delle segnalazioni di vigilanza. La sfida è grande, ma i vantaggi valgono. Il settore bancario, la comunità RegTech e l’autorità di vigilanza hanno concordato eventi come il seminario sono fondamentali per promuovere la collaborazione e rimarranno in stretto contatto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...