Giuseppe Prete (WOA): Putin sempre più isolato, ma le sanzioni devono colpire esclusivamente il suo regime e non essere pagate dai nostri popoli

Il cancelliere dell’organizzazione mondiale degli ambasciatori – WOA, cavalier Giuseppe Prete, nelle giornate di sabato e domenica scorse è stato a Roma per prendere parte a una serie di iniziative finalizzate al conferimento di nuove nomine diplomatiche e alla formalizzazione di richieste di accreditamento presso la Farnesina (Ministero degli Esteri italiano), la Repubblica federale di Germania e la Città del Vaticano. Contestualmente, il cavalier Prete è stato ospite negli studi di Gold TV – prestigiosa emittente facente capo al dottor Gianfranco Sciscione appena nominato ambasciatore WOA – e qui è stato intervistato dal celebre giornalista Michele Cucuzza, storico volto del secondo canale della Rai.

Messaggio promozionale: il nuovo libro di Beppe Ghisolfi è già in vendita
Giuseppe Prete con Gianfranco Sciscione di Gold TV
Michele Cucuzza e Giuseppe Prete

Il cancelliere Prete si è soffermato sulla grave vicenda internazionale dell’aggressione perpetrata da Putin a danno dell’Ucraina, e parlando a nome dei diplomatici per la Pace ha sottolineato la necessità di isolare il regime di Putin attraverso provvedimenti mirati che – nel colpire esclusivamente gli interessi oligarchici del regime stesso – non facciano pagare il costo delle sanzioni ai Popoli già stremati dalla crisi, e portino in parallelo avanti i negoziati per la cessazione delle ostilità militari come auspicato da Papa Francesco.

A.Z

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...