Educazione finanziaria, la legge torna in pista: mercoledì audizione online di Ghisolfi in Senato

Il Banchiere e scrittore prenderà parte, in videoconferenza, alla consultazione indetta dal presidente della commissione istruzione e cultura di palazzo Madama, Riccardo Nencini. Parteciperà altresì l’alta dirigente della Banca d’Italia Magda Bianco. L’educazione finanziaria torna in pista come progetto di legge destinato a essere esaminato attraverso l’unificazione dei vari testi normativi finora proposti e depositati in Parlamento, a conferma della volontà politica di convergere su un provvedimento condiviso sia nel principio, che nel merito del dettaglio.
In tale ottica, si riparte dal Senato e dalla Commissione istruzione e cultura di cui è presidente il sen. Riccardo Nencini che per il primo pomeriggio di questo mercoledì ha promosso, in modalità online, una convocazione nel corso della quale saranno acquisiti i pareri e le opinioni del Banchiere Beppe Ghisolfi, nel ruolo di riconfermato consigliere e unico rappresentante italiano nell’istituto mondiale delle casse di risparmio (WSBI), e di Magda Bianco, alta dirigente della Banca d’Italia e responsabile del settore relativo alla tutela del risparmiatore e all’educazione finanziaria.

Messaggio promozionale: dal 20 febbraio il nuovo libro di Beppe Ghisolfi sarà in vendita

Il Banchiere e scrittore per studenti e famiglie – del quale a fine mese uscirà nelle librerie il best seller numero 6 dal titolo Abbecedario edizioni Aragno – vede in tal modo consolidato il proprio riconoscimento come “cattedra itinerante e pioniere” (nella definizione del presidente dell’ABI Antonio Patuelli) e come conoscitore di una disciplina la cui istituzionalizzazione giuridica è una priorità economica e sociale nazionale.

Da sinistra: il senatore Riccardo Nencini, il Banchiere internazionale Beppe Ghisolfi e l’alta dirigente di Bankitalia Magda Bianco
Un momento della videocall tra il Professor Ghisolfi e la ministra del governo Rama, Edona Bilali, in merito al disegno di legge sulle start up in dirittura di approvazione parlamentare oltre Adriatico

Nell’ambito dei “cantieri” politico istituzionali tuttora in corso, in Italia e in altri Paesi europei, per la messa a punto di norme per l’orientamento e l’alfabetizzazione finanziaria, finalizzate alla tutela e all’impiego informato del risparmio e all’avviamento di iniziative economiche ben pianificate e sostenibili, il parere del Professor Ghisolfi è molto apprezzato dai rappresentanti delle istituzioni pubbliche decisionali: in gennaio, infatti, il Banchiere e scrittore ha dialogato in videoconferenza con la Ministra della Repubblica d’Albania, con delega alla tutela delle Imprese, onorevole Edona Bilali, nel contesto delle consultazioni da questa promosse sul disegno di legge del governo Rama per il sostegno alle start up, che prevede la creazione di un fondo di garanzia e di un albo per tutor e facilitatori tecnologici e finanziari di idee innovative.

L’editoriale di A.Z

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...