Casa Rozalba a Lezha: da Ermal Meta note di gratitudine al Sindaco Veliaj e all’Ambasciatore Bucci

L’artista e cantautore internazionale di origini albanesi, che assieme al Primo cittadino di Tirana ha promosso la cena benefica che ha permesso di raccogliere fondi per 100.000 euro, dichiara: “È il primo passo, altri né seguiranno”. Tempo di primi bilanci a consuntivo e di ringraziamenti da parte di Ermal Meta, il popolare artista e cantautore di fiere origini albanesi che assieme al Sindaco di Tirana Erion Veliaj, del quale è grande amico ed estimatore, ha promosso presso il ristorante Ulliry, nel centro della Capitale, la cena di gala che ha consentito di raccogliere fondi per un totale di 100.000 euro a favore di casa Rozalba, la comunità cattolica situata nel piccolo borgo di Zadrima, a Lezha nell’Albania del Nord, che si occupa di fornire accoglienza, assistenza e formazione soprattutto a giovani donne private dalle circostanze di un ambiente familiare sereno.

Messaggio promozionale: dal 20 febbraio il nuovo libro di Beppe Ghisolfi sarà in vendita

Ermal Meta ha raccontato la propria esperienza emozionale nello scambio di sguardi con i giovani ospiti di casa Rozalba, sguardi disperati che raccontavano di abusi e violenze subite ma che parlavano anche del desiderio di riscatto e di reinserimento sociale. Aspirazioni a cui Ermal Meta ed Erion Veliaj hanno deciso di dare seguito realizzando la splendida scenografia enogastronomica – con l’aiuto del ristorante Slow Food Mrizi I Zanave dello Chef Altin Prenga sempre di Lezha – e musical-canora che ha mobilitato le prime fondamentali donazioni finanziarie grazie alle quali le attività di casa Rozalba potranno godere di autosufficienza per i prossimi due anni. “Un primo passo – ha dichiarato Ermal Meta – ma non l’ultimo e al quale ne seguiranno altri e ulteriori”.

Ermal Meta con il sindaco di Tirana Erion Veliaj

L’artista beniamino del festival di Sanremo, grande anche nella propria umanità, ha quindi inteso ringraziare quanti hanno a vario titolo collaborato e partecipato all’iniziativa svolta due sabati fa e della quale con piacere il nostro giornale si è occupato.

Suor Alma con l’assegno della donazione a casa Rozalba
Ermal Meta con l’Ambasciatore Fabrizio Bucci a casa Rozalba assieme a suor Alma

Il primo ringraziamento è indirizzato a Suor Alma che ogni giorno porta avanti il lavoro di casa Rozalba, al Sindaco Erion Veliaj e all’Ambasciatore italiano in Albania Fabrizio Bucci e alle rispettive consorti, quindi al pianista Roberto Pace e alle amiche e preziose collaboratrici del progetto Chiara Sturdà, Erka Mato e Fiona Hashani; oltre naturalmente allo Chef Prenga il cui lavoro conferma il valore sociale del cibo buono e giusto. Un momento bellissimo di condivisione, che aiuta a guardare alla primavera con ancora maggiore speranza, per la piena fuoriuscita dalle emergenze non solo sanitarie ma anche sociali. Congratulazioni.

L’editoriale di A.Z

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...