Albania, miniera di startup

Prosegue il tour istituzionale della Ministra delegata alla tutela delle PMI, Edona Bilali, tra le Ambasciate e le aziende innovative di ultima generazione, al fine di predisporre il quadro normativo, economico e collaborativo più idoneo e integrato per accrescere le storie di eccellenza. Non conosce sosta l’attività della Ministra del Governo Rama, con delega alla tutela delle PMI e delle start up, onorevole Edona Bilali, la quale alterna nei propri summit i colloqui con gli Ambasciatori alle riunioni con i fondatori e gli amministratori delle aziende di nuova generazione a carattere innovativo. L’obiettivo, dichiarato dalla stessa Ministra, è quello di costruire una coerente cornice multidisciplinare nella quale fare convergere gli strumenti di sostegno a carattere normativo, fiscale, finanziario e amministrativo di competenza dei vari enti e istituti pubblici e privati.

Messaggio promozionale: dal 20 febbraio il nuovo libro di Beppe Ghisolfi sarà in vendita

Sono già fin da ora molteplici le realtà giovanili, sorte in Albania, che hanno ottenuto un plauso internazionale, e che hanno saputo gestire il difficilissimo momento pandemico per proiettare la mente e il cuore oltre l’ostacolo delle emergenze globali.

La Ministra per la tutela delle PMI e delle start up, Edona Bilali

Tra queste aziende, destinate a continuare a ricevere recensioni assolutamente favorevoli, attestazioni di stima e ordinativi, spiccano la Digisapiens e la HajdeAlbania: la prima è specializzata nella fornitura di servizi tecnologici ultra moderni a favore dei più grandi gruppi logistici del mondo, conta 52 dipendenti e collaboratori con una età anagrafica media di 25 anni e di recente ha ideato la piattaforma digitale CargoFlag con la quale supporta i clienti nella gestione delle spedizioni a distanza e nella scelta dei vettori e dei mezzi di trasporto più adeguati; la seconda è una startup che si occupa di consegne alimentari a domicilio, esigenza divenuta primaria a partire dal 2020, e in tale ruolo valorizza il cibo locale e ha ricevuto un sostegno all’avviamento e al primo sviluppo dell’importo di un milione di dollari dal fondo londinese “Fasanara” a cui partecipano istituti come Goldman Sachs, Deloitte e Twig.

La Ministra Bilali in visita alla Digisapiens, realtà di vanto albanese di ultima generazione attiva nella fornitura di servizi altamente tecnologici a favore dei più grandi gruppi logistici e trasportistici del mondo
Erli Cupi, fondatore e amministratore di HajdeAlbania, azienda orientata alla creazione di programmi di consegna alimentare ovunque in Albania, nei Balcani e nell’Europa sudorientale, e che ha ottenuto il plauso di un importante fondo di capitalizzazione londinese

Nel frattempo, la Ministra Bilali è impegnata a portare alla definitiva approvazione parlamentare a Tirana la legge istitutiva dell’ecosistema normativo ed economico per le startup con un sistema di registrazione a costo e burocrazia zero, già promossa da tutti gli osservatori internazionali.

L’editoriale di A.Z

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...