AlbaNSI, nasce a Scutari la Digital Valley che dall’Albania diventa la protagonista della nuova economia informatica mondiale

La società è il risultato di un investimento strategico della casa madre NSI di Bologna, con l’obiettivo della leadership nel mercato dei Balcani e dell’Europa del Sud Est per i servizi programmatori e di software. L’inaugurazione è avvenuta prima di Natale alla presenza della Ministra per la tutela delle imprese e le start-up, Edona Bilali, e della Direttrice generale di Confindustria Albania, Gerta Bilali. Amministratore delegato è l’avvocato Franz Gjeluci. Tra i punti di forza, la giovane età e la qualificazione del personale occupato e il posizionamento geo-economico di Scutari tra le 4 capitali balcaniche di Tirana, Pogdorica, Pristina, Skopje. Attualmente gli assunti sono 22 unità, di cui 7 ragazze.

La Ministra Edona Bilali, l’avvocato Franz Gjeluci e la Direttrice di Confindustria Albania Gerta Bilali

Fondamentale la partnership con l’università Politecnica delle Marche e la partecipazione ai bandi della UE. Alba, intesa come prefisso dell’Albania e anche come inizio in forma autonoma dell’era della Digital Valley che da Scutari, principale centro economico e demografico della parte nord del Paese delle Aquile, fa partire autentiche autostrade informatiche di collegamento con il Sud Est europeo e con il resto del mondo in ossequio all’hastag #fromShkodratotheworld.Con queste premesse, prima di Natale, è stata inaugurata la sede di AlbaNSI, società che si pone come la prima software house in una città, Scutari, le cui atmosfere culturali e architettoniche italiane favoriscono relazioni di tipo internazionale nei settori dell’industria e del terziario innovativo. Presente il fondatore e amministratore delegato della casa madre bolognese, ingegner Gianluca Velez, l’inaugurazione è stata preordinata dalla Ministra per la tutela delle Imprese Edona Bilali e dalla Direttrice generale di Confindustria Albania Gerta Bilali. Sono intervenuti varie personalità componenti il team di vertice di AlbaNSI, dall’amministratore delegato avvocato Franz Gjeluci alla coordinatrice Helga Sallaku. L’obiettivo dichiarato, e nei fatti messo fin da ora nel cantiere realizzativo, è sviluppare AlbaNSI come piattaforma di tutta una serie di servizi digitali, di 4.0 e new economy a favore del territorio locale, dell’Europa mediterranea e centro orientale e di un contesto intercontinentale capace di interazioni e sinergie con i principali operatori informatici e telematici del mondo.

La Ministra Edona Bilali taglia il nastro inaugurale della Digital Valley di Scutari

Una sfida tecnologica che è anche una sfida sociale: attrarre talenti nel campo della progettazione e creazione di software e ICT, prevenire la loro migrazione e mantenere un contesto di ecosistema competitivo – di cui AlbaNSI vuol essere parte integrante e sostanziale – fondato sulla qualità formativa e professionale e su progetti di razionalizzazione e riorganizzazione funzionale del business imprenditoriale. Attualmente, AlbaNSI è impegnata, assieme alla casa madre NSI, nello sviluppo di soluzioni programmatorie ad altissima capacità innovativa per semplificare le applicazioni in materia di gestione aziendale dei regolamenti europei in materia di privacy, mentre ulteriori realizzazioni infotelematiche e interattive riguarderanno la sorveglianza sanitaria, la telemedicina, la sicurezza negli ambienti di lavoro e la formazione della manodopera, tutti settori decisivi per una crescente integrazione sociale dei mercati a livello globale.La valorizzazione delle capacità umane e dei talenti giovanili locali passa attraverso stabili relazioni con l’università Politecnica delle Marche, con il centro per l’impiego del distretto shkodrano, e con varie istituzioni a carattere scientifico e sociale, dalla fondazione locale IBIS al fondo “Marie Curie”.

La creazione delle più ampie partnership ecosistemiche consentirà di rafforzare il cammino già avviato di adesione al programma Horizon della commissione di Bruxelles, che contiene delle premialità per quelle aziende che rafforzano i legami con le agenzie di formazione universitaria e tecnica superiore. Attualmente, al fine di rafforzare la propria base occupazionale, AlbaNSI in tandem con l’università politecnica delle Marche ha indetto la seconda edizione del corso ASDEV, acronimo che significa sviluppo del software avanzato, autentico master aziendale che, giunto alla seconda edizione, si sta confermando come fucina e scuola professionalizzante di talenti promuovendo la continuità e l’aderenza tra formazione superiore e mercato del lavoro selettivo.

A.Z

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...