Banca d’Albania: incontri del Governatore Sejko nel Virtual Meetings del FMI e della Banca Mondiale

Il 13-20 ottobre 2021, il Governatore della Banca d’Albania, Sig. Gent Sejko, in qualità di Governatore della Repubblica d’Albania presso il FMI, ha partecipato alle riunioni annuali del Fondo Monetario Internazionale (FMI) e del Gruppo della Banca mondiale (BM), che a causa della pandemia si sono svolte virtualmente.

In queste tavole rotonde congiunte, i massimi decisori del FMI e della Banca Mondiale, i governatori ei ministri delle finanze dei paesi membri, discutono degli ultimi sviluppi e delle aspettative per il futuro dell’economia mondiale. Al termine di questi incontri è stato pubblicato il comunicato stampa del Comitato monetario e finanziario del FMI, in cui si sottolineava che: “L’economia globale continua a rinascere. Tuttavia, continuano a essere presenti differenze tra le economie, che riflettono forti differenze nella fornitura di vaccini e nel sostegno politico. L’emergere di nuove varianti del virus ha portato a una maggiore incertezza e, di conseguenza, i rischi per la rianimazione si sono spostati verso il basso. Sono necessarie una forte cooperazione internazionale e un’azione immediata per accelerare la vaccinazione universale, con l’obiettivo di: frenare la diffusione della pandemia; limitare le differenze; e per sostenere una ripresa globale in qualsiasi parte del mondo. Di fronte a un ambiente complesso, dobbiamo calibrare attentamente le nostre politiche interne man mano che la pandemia si sviluppa e all’interno dello spazio disponibile per l’attuazione delle politiche. Continueremo a dare la priorità alla spesa per la salute e la protezione dei gruppi più vulnerabili e sposteremo l’attenzione, se del caso, dalla risposta alla crisi alla promozione della crescita economica e al mantenimento della sostenibilità di bilancio a lungo termine, tra cui: ove possibile, rafforzare la capacità di bilancio nel medio termine. Le banche centrali stanno monitorando da vicino la dinamica dei prezzi e possono analizzare le pressioni inflazionistiche transitorie. Adotteranno le misure appropriate se i rischi per le aspettative di inflazione di delocalizzazione diventano concreti. Una comunicazione chiara sulle posizioni di politica monetaria può aiutare a limitare gli impatti negativi in tutto il paese. Continueremo a monitorare e ad affrontare, se necessario, le debolezze finanziarie ei rischi per la stabilità finanziaria, anche attraverso l’attuazione di politiche macroprudenziali mirate. Stiamo inoltre intraprendendo un’azione globale per espandere l’assistenza finanziaria ai paesi bisognosi, sostenendo nel contempo gli sforzi dei paesi per ripristinare la sostenibilità del debito e rafforzare le pratiche di trasparenza del debito da parte sia dei debitori che dei creditori, nonché del pubblico e di quelli privati”.

Alle riunioni annuali del FMI e della Banca Mondiale, l’Albania era rappresentata da una delegazione congiunta composta dalla Banca d’Albania: con il Governatore, Sig. Gent Sejko, Primo Vice Governatore, Sig. Luljeta Minxhozi, secondo vicegovernatore, sig. Natasha Ahmetaj, così come altri alti dirigenti della Banca; del Ministero delle Finanze e dell’Economia: rappresentato dal Ministro, sig. Delina Ibrahimaj, viceministro, sig. Adela Xhemali, viceministro, sig. Vasilika Vjero, così come altri alti dirigenti di questa istituzione.

Durante la sua partecipazione a questi incontri, il Governatore Sejko ha tenuto diversi importanti incontri con personalità note nel campo della finanza internazionale. Tra questi si segnalano gli incontri con i rappresentanti del FMI: Mr. Alfred Kammer, Direttore del Dipartimento per l’Europa presso l’FMI; Sig. Domenico Fanizza, Direttore Esecutivo per l’Albania; zj. Yan Sun, Capo della Missione FMI in Albania; Sig. Udaibir Das, Advisor e Assistant Director presso il Dipartimento Monetary and Capital Markets; nonché incontri con rappresentanti del gruppo WB: Ms. Anna Bjerde, Vicepresidente della Banca Mondiale per l’Europa e l’Asia Centrale; e con il sig. Matteo Bugamelli, Direttore Esecutivo per l’Albania. Nell’ambito di questi incontri, il Governatore Sejko ha anche partecipato alla sessione plenaria del Comitato monetario e finanziario internazionale dell’FMI,

In queste occasioni, il Governatore Sejko ha fatto una presentazione della situazione economica e finanziaria albanese, dove ha sottolineato che è iniziata la graduale ripresa economica che accelererà durante il resto del 2021 e nel corso del 2022. Ora questa crescita è tornata al suo livello prima dei terremoti. e pandemie. Tuttavia, il governatore Sejko ha aggiunto che la proiezione della ripresa economica dipende da molti fattori, come il corso della pandemia, la sostenibilità della ripresa economica globale, nonché l’impatto degli attuali shock di offerta.

L’aumento dei prezzi sui mercati mondiali avrà il suo impatto sull’andamento dell’inflazione in Albania ed è valutato, secondo il Governatore, come un fattore di rischio per il livello di inflazione e – potenzialmente – per la velocità della ripresa economica, tuttavia il suo effetto dovrebbe essere transitorio. Come sempre, la Banca d’Albania resta nel monitoraggio delle conseguenze che avranno l’aumento dei prezzi sui mercati mondiali e nel caso in cui il suo impatto sull’inflazione interna sarà superiore alle attese, la Banca d’Albania resta pronta a rivedere la posizione del politica, assicurandosi che sia sempre in linea con l’obiettivo di inflazione.

Il Governatore ha sottolineato che in questo periodo la Banca d’Albania ha mantenuto il lato stimolante della politica monetaria, al servizio di un ritorno sostenuto dell’inflazione verso l’obiettivo, oltre a sostenere la crescita economica. Un altro tema discusso durante gli incontri è stato il consolidamento del sistema bancario, per il quale il Governatore ha affermato che la Banca d’Albania è stata e rimarrà focalizzata sulla supervisione di questo sistema. La Banca d’Albania stima che il sistema finanziario e il settore bancario abbiano continuato a funzionare costantemente, nonostante i rischi operativi.

In particolare, il settore bancario ha notevolmente ampliato la propria attività e gli indicatori chiave della stabilità finanziaria si sono mantenuti su livelli adeguati. I depositi e gli impieghi sono aumentati, la qualità del credito è nettamente migliorata e il rapporto sui crediti deteriorati ha raggiunto il livello più basso degli ultimi 15 anni, 6,9% ad agosto 2021. Nel complesso, l’esposizione ai rischi del settore bancario appare controllata.

Il Governatore ha affermato anche che il focus delle politiche macroprudenziali della Banca sarà spostato verso un ulteriore sviluppo del sistema finanziario. Il miglioramento dell’architettura normativa di questo sistema e il rafforzamento delle reti di sicurezza finanziaria è un lavoro in corso che riceve grande attenzione da parte della Banca d’Albania.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...